Seleziona una pagina

A Singer va dato il merito di aver perfezionato i meccanismi delle precedenti macchine ma ancor più quello di aver avviato lo sfruttamento industriale del suo brevetto con una vera e propria fabbrica! Anche per lui nn fu un inizio facile, come tutte le novità ci vuole tempo perché il pubblico le digerisca, ne veda l’utilità e ne accetti l’idea. Il fallimento dei precedenti tentativi pesò sull’avvio della produzione, ma Singer riuscì a far testare e collaudare le sue macchine in modo che si cominciasse a parlarne e soprattutto a parlarne bene. Il pubbico capì che le macchina da cucire erano ottime per lavori di cucitura continua, rapide e precise.

Nel 1863 La società J.M. Singer & Co, fondata da Singer e dal suo consulente Clark, sperimentò il noleggio e la vendita rateale delle macchine da cucire. Trovata geniale per mettere direttamente nelle mani del consumatore i propri prodotti. Un po come funziona adesso quando il nostro rivenditore di macchine da cucire preferito ci fa provare l’ultima arrivata di qualche noto marchio odierno, così “ci rimane attaccata alle dita” e la volgia di portarla a casa è tanta!